HTML 5 e Web 2.0, la nuova frontiera tecnologica di Facebook

HTML5 logo

Il maggior grattacapo tecnologico per Facebook? È la quantità di utenti, ma sopratutto la quantità di periferiche diverse con le quali si connettono. Lo afferma Bret Taylor, chief technology officer a Facebook . Quando è nato, il social Network ha conosciuto uno sviluppo in HTML per essere visto sui personal computer. Oggi ogni aggiornamento riguarda ben 7 diverse piattaforme. Il caso più emblematico è l’iPhone, ma del problema fanno naturalmente parte anche Android, BlackBerry e tutte le piattaforme utilizzate per connettersi e navigare in Internet.
Gli sviluppatori di Facebook guardano con fiducia alla diffusione del HTML5 come linguaggio universale in grado di risolvere i problemi di questa Babele.

Non la pensa così Robert Scoble, uno dei più conosciuti blogger in USA, che lancia l’anatema dal suo scobleizer.com. Cita, a scapito dell’HTML 5,  la testimonianza dei designer di Foospotting.com che realizzano e progettano apps per mobile, ma non in HTML5, giudicato poco flessibile nella costruzione del lay-out, per l’utilizzo di drag-and-drop, zoom e collapse* fluidi.

Riscirà HTML 5 nell’impresa di superare le diversità indotte dalla molteplicità dei dispositivi?

*Collapse: tecnica per far scomparire o “collassare” una colonna o un’altro blocco di lay-out in html

Per saperne di più:
BBC News
Scobleizer.Blog di Robert Scoble

Tags: , , , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: